fbpx

I fratelli Calza, fondatori di GCDS

Perché avete scelto il nome GCDS?

Il 2015 è stato l’anno in cui tutti erano orientati al nero, al dark, a un mondo cupo, GCDS aveva un’energia più ironica e rilassata.

” Ci siamo lanciati sui maxi logo e su colori vivaci come il rosa: GOD CAN’T DESTROY STREETWEAR ci sembrava il nome più adatto. Ultimamente sento chiamarlo in qualsiasi modo, per me è solo GDCS e l’immaginario che rappresenta oggi. Magari domani avrà un altro nome, chi lo sa”.

GCDS è stata fondata nel 2015 dai fratelli Giuliano e Giordano Calza a Milano, Italia ed i primi capi di abbigliamento sviluppati dalla linea erano felpe con il logo GCDS sul davanti. 

Giuliano ci racconta:

“La mia prima esperienza nel mondo della moda è stata nell’ufficio stampa di Blumarine, dove mi sono accorto di avere un talento innato per lo styling. 

Dopo vari colloqui (tra cui Valentino e Dolce & Gabbana), ho deciso di intraprendere il mio percorso personale tornando in Cina con mio fratello Giordano”.

Il primo lancio sono state solo 100 felpe, prodotte in Cina, che sono state vendute online, prima di essere prelevata da punti vendita al dettaglio.

Tuttavia il punto di forza è sicuramente la produzione Made in Italy, circoscritta a Bergamo per la creazione di giacche e felpe e Barletta per scarpe e maglieria.

Il successo con i social network

Sicuramente gran parte del successo di questa azienda risiede nel giusto uso dei social network.

Moltissime celebrità hanno fatto pubblicità al brand postando foto in cui indossavano i loro prodotti, prima tra tutte Chiara Ferragni

“Il mio sogno è di vestire Rihanna, credo che potrebbe fruttare molto bene nel mood del brand. Sono molto contento di collaborare con cantanti, talenti e artisti da tutto il mondo.”

Ad oggi si trovano 200 punti vendita di questo marchio sparsi in tutto il mondo e l’azienda vanta un fatturato milionario.

Nonostante il successo, lo stile di questo brand è rimasto sempre coerente a se stesso: il logo è sempre ben visibile, le linee sportive e casual restano un punto forte, oltre ovviamente ai colori accesi.

Un brand anche per ragazzi?

Celebrare i giovani e l’originalità con la convinzione che siano proprio le differenze a rendere ciascuno unico e speciale.

Il messaggio di cui si fa portavoce la nuova campagna di Gcds conferma ancora una volta lo spirito libero e innovativo del brand, facendo così diventare i protagonisti degli scatti, dedicati alla primavera estate 2019, appunto i ragazzi.

Così facendo, questo brand, è passato in pochi anni da progetto “nato quasi per caso” a nome di punta della new wave creativa delle passerelle italiane.

Gcds è riuscito a fondere precisione e qualità, tipiche delle Case di moda italiane, con un’estetica nuova, fatta di tessuti tecnici, colori brillanti, linee sportive e dettagli sexy. 

 

*Si ringrazia  esquire.com e losbuffo.com dai quali abbiamo preso spunto

Alcune sfilate di GCDS

Chiudi il menu